DentroUnQuadro Intervista a Elena Ariosto su #psicologia #alimentazione #peso #disagio //www.dentrounquadro.it/interviste/intervista-a-elena-ariosto

  • partner-maffialife
  • partner-dna
  • partner-buenvivir
  • partner-aicca
  • logo-semp-mindful
  • logo-articolo-4
  • LogoRotaryBergamoBanner

btn-forum  btn-donazioni

 

Standupificio nel 2017

570x290 APRILE2 bannerWEB standuppificio

Standupificio è un progetto di intervento psicoeducativo rivolto a persone che hanno perso il lavoro o che, pur avendone uno, versano in una condizione di disagio lavorativo. Ha lo scopo di trasferire strumenti semplici di autoaiuto che possano permettere alle persone -come suggerisce il nome la cui radice rimanda all’inglese “to stand up”- di rialzarsi e di ricominciare da sé, soprattutto nella possibilità che il reinserimento nel mondo del lavoro possa tardare a venire.

Ideato dall’Associazione Dentro un quadro, Standupificio è stato lanciato in via sperimentale il 30 novembre 2015 con il supporto logistico e il patrocinio del Comune di Milano, cui è seguita immediatamente una replica il 29 gennaio 2016. Oggi è diventato un appuntamento mensile in seno al progetto Artepassante, un progetto finanziato da Fondazione Cariplo, grazie all’Associazione capofila Le Belle Arti che ha manifestato sensibilità al tema del disagio legato al lavoro.

Nel 2017 Standupificio è presente in Artepassante presso la sede di El Modernista - con cui Dentro un quadro ha avviato una collaborazione proprio per interventi sul disagio da disoccupazione e da perdita del lavoro - con nuovi appuntamenti mensili a partire dal 24 febbraio 2017. Nel corso di ciascun appuntamento, vengono anche raccolti dati ai fini di ricerca.

Le date: 24 febbraio, 24 marzo, 26 maggio, 23 giugno, 22 settembre, 20 ottobre, 24 novembre.

Orario: dalle 10 alle 17.

Indirizzo:Atelier della parola, Stazione Vittoria del Passante Ferroviario di Milano (ingresso da v.le Molise, angolo Via Cena).

Il gruppo di lavoro di Standupificio è costituito da Serena Basile, Valerio Celletti, Isabella Magnifico, Laura Ravanelli, tutti psicologi e psicoterapeuti cognitivisti e cognitivo-comportamentali.

Il progetto, fin dal suo lancio, ha goduto del sostegno dell’agenzia di comunicazione Diesis group.

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei loro sogni.” E. Roosevelt

faresolidale