Per migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito web utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti al loro utilizzo. Per saperne di più, consulta la nostra Cookie Policy.

 

DentroUnQuadro Intervista a Elena Ariosto su #psicologia #alimentazione #peso #disagio //www.dentrounquadro.it/interviste/intervista-a-elena-ariosto

  • partner-maffialife
  • partner-dna
  • partner-buenvivir
  • partner-aicca
  • logo-semp-mindful
  • logo-articolo-4
  • LogoRotaryBergamoBanner

btn-forum  btn-donazioni

 

 

Caring Angels for Youth costituisce la prima applicazione del modello di intervento sociale Caring Angels. Nasce dalla cooperazione fra l’Associazione Dentro un quadro e il Collegio Castiglioni Brugnatelli di Pavia e si concretizza nell’attuazione di attività rivolte alle studentesse ospiti per promuovere una cultura del benessere psicologico e abbattere i pregiudizi, ancora oggi presenti, rispetto alla psicologia facilitando il riconoscimento del proprio disagio e l’eventuale richiesta di aiuto.

Caring Angels for Youth nasce dalla consapevolezza di quanto gli studenti di oggi siano i professionisti di domani. Avranno il compito di inventare il progresso, di realizzarlo, di consolidarlo, nuovamente di superarlo. Peccato che oggi - con la crisi economica, politica e di sistema che ci investe da anni – il futuro immaginato sia spesso appesantito da timori di precarietà, da pessimismo, da disillusione.

Precarietà, pessimismo e disillusione investono presumibilmente tutti gli studenti universitari, indistintamente, con ripercussioni sul grado di benessere psicologico che non è faticoso dedurre. Il senso di profonda precarietà va a iscriversi infatti in una fase del ciclo di vita delicatissima: quella della tardo-adolescenza e della giovane-adultità, che sfida ogni giorno un’identità a tratti ancora da costruire e a tratti da legittimare, all’interno di una cornice dove il «volere», il «dovere» e il «potere» possono confondersi e sfibrarsi dentro vissuti di malessere intenso.

All’interno di questa cornice, l’esperienza delle ospiti di un Collegio Universitario per fuori-sede è presumibilmente caratterizzata da forme di vulnerabilità psicologica e aree di rischio maggiori. La lontananza dagli affetti, le regole di convivenza e i processi di integrazione relazionale lontani dalla famiglia, insieme al ritmo incalzante delle sessioni d’esame e alle possibili difficoltà nel tenere il passo, alle storie di vita di ciascuna con il bagaglio di risorse ma anche di vulnerabilità «singolari» che custodisce: tutto questo può tradursi in un’esperienza stressogena, che mette a dura prova la capacità di resilienza di ciascuna studentessa.

Il rischio di sviluppare una qualche forma di dipendenza (da sostanze stupefacenti, da alcol, da web) diventa allora significativo, e l’emergenza di alcuni disturbi, come ad esempio quelli relazionali o alimentari, gode di terreno drammaticamente fertile.

L’attuazione del progetto ha condotto all’apertura di uno Sportello Psicologico all’interno della struttura del Collegio a disposizione delle studentesse ospiti a partire dal mese di Maggio 2013.

 

 

Caring Angels for Youth è stato supportato da: